IO, JACK, IL VECCHIO ELEFANTE SOLITARIO

 

Questo post è stato letto 1054 volte!

elefanteÈ già successo molte volte che elementi della mia mandria se ne siano andati per colpa dei  bracconieri. Ora tocca a me.

Sto scappando all’impazzata, loro vogliono le mie zanne, e ne sono consapevole.

Mentre stavo camminando alla ricerca di cibo,sentii un elicottero volarmi sopra e capii che si trattava di bracconieri. Così iniziai a correre velocissimo per cercare di salvarmi la vita, sentii lo sparo, ma vidi che non mi aveva colpito. Ma i bracconieri non mollavano, era una lotta dura sconfiggerli.

Poi, tutt’ a un tratto, non sentii più l’elicottero volarmi sopra. Erano scesi a terra e mi stavano rincorrendo con dei fucili enormi. Ero in preda al panico. Scappavo, ma loro erano più veloci di me.

Ogni secondo poteva essere fatale.

Si erano fermati ma, con quei fucili, cercavano di prendere la mira; in quel momento decisi di fermarmi e iniziare a caricarli . Gli umani, impauriti, lasciarono i fucili a terra e iniziarono a scappare.

Ancora una volta io, Jack, il vecchio elefante solitario, riuscii a scappare dalla morte.

Giacomo Bunkheila 

Questo post è stato letto 1054 volte!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>